MENU

Diffusione della conoscenza ed educazione al rischio

 

Il Centro per la Protezione Civile diffonde i risultati delle proprie attività di ricerca e innovazione, al fine di integrarle nelle attività del Servizio Nazionale della Protezione Civile, per promuovere l’accrescimento della resilienza delle comunità favorendo la partecipazione attiva dei cittadini, ai sensi del comma 1 dell’art.31 del Codice della Protezione Civile (D.Lgs.1/2018).

Il Centro organizza o partecipa a numerosi workshop, seminari, giornate di studio, convegni volti a promuovere una rete di condivisione delle conoscenze e a fornire una formazione avanzata sulle pratiche di protezione civile per la gestione del rischio idrogeologico. Tra gli eventi di maggior rilevanza si ricorda la “Evidence and Policy Disaster Risk Management School”, corso internazionale di formazione professionale intensivo per operatori di protezione civile.

Il Centro organizza, realizza o partecipa a eventi di divulgazione scientifica volti al miglioramento della cultura di protezione civile e della resilienza specialmente nei confronti del rischio idrogeologico, in cui vengono presentati i risultati, le strumentazioni e le metodologie derivanti dalle attività di ricerca e servizio. Fra questi, le edizioni annuali di: “Earth Technology Expo”, “BRIGHT-NIGHT - la Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori”, “La Settimana Nazionale della Protezione Civile”, “Giornata della Protezione Civile a Sesto Fiorentino”.

Al fine di migliorare la percezione dei rischi naturali del proprio territorio e la conoscenza delle norme di comportamento da adottare in caso di eventi calamitosi, il Centro organizza giornate di studio, seminari, convegni nell’ambito dell’educazione al rischio. Si citano, tra gli altri, gli eventi di formazione interna all’Ateneo di Firenze, rivolti sia al personale tecnico-amministrativo che ai dottorandi.

In linea con il quarto dei sette obiettivi dello Sendai Framework for Disaster Risk Reduction 2015-2030, ovvero “riduzione sostanziale dei danni causati alle infrastrutture e dell’interruzione dei servizi di base, in particolare alle strutture sanitarie ed educative in caso di catastrofe, anche attraverso lo sviluppo della loro resilienza entro il 2030”, il Centro opera in una prospettiva di lungo termine, per il miglioramento della resilienza nei confronti dei rischi idrogeologici nelle scuole di ogni ordine e grado. Si ricordano, in particolare, le iniziative “Sebastiano ti prendo per mano” e “Sebastiano all’Opera”.

Ultimo aggiornamento

27.05.2022

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni